COMUNE DI

CASALECCHIO DI RENO (BO)

RIQUALIFICAZIONE AREA EX-PERDRETTI

2018-20

Committente: Casalecchio Real Estate (BO)

Progetto Preliminare-Definitivo

Gruppo di progettazione: Arch.Claudio Zanirato

con Geom.Renzo Rizzoli, Ing.Andrea Papetti

Collaboratori: A.Stazio, M.Cardano, V.Salmeri

Superficie Intervento: 1.200 mq
Superficie Utile Lorda: 5.500 mq

La sostituzione edilizia promossa per l'area dell'ex albergo Pedretti, dismesso da tempo e già demolito, s'inserisce in un quadro assai dinamico ed eterogeneo e dovrebbe contribuire ad ordinare definitivamente gli assetti urbani oramai precostituiti.

La forma e la dimensione dell'area d'intervento la pone come un cuneo triangolare tra il Teatro e la Casa della Conoscenza contrapposti, con un lato tangente alla via Porrettana, uno con la piazza-giardino del teatro (via Pascoli-piazza del Popolo) ed uno sull'intero tratto della via XX Settembre. Quindi tre lati con condizioni al contorno molto diverse tra loro.

La possibilità edificatoria assegnata e concessa sull'area consente di ottenere una discreta densità costruttiva e la possibilità di raggiungere otto piani fuori terra: lo sfruttamento di tale cubatura risulta limitato dal posizionamento e dallo sviluppo altimetrico degli edifici contermini.

La soluzione proposta scompone inizialmente l'intera volumetria possibile in una parte basamentale di due piani, estesa per quasi tutto il sedime dell'area di proprietà, quindi ottenendo un prisma triangolare, sormontato da un blocco composito di ulteriori sei piani, concentrato nel vertice di ponente, per conservare il dovuto distacco dagli edifici vicini.

L'attacco a terra a doppio livello ha un'altezza quindi non dissimile da alcune costruzioni dell'intorno: la destinazione ad attività commerciali e terziarie suggerisce la creazione di un pseudo porticato incavato nel livello terra, per tutto il perimetro tranne che nel tratto di nord-ovest, occupato dalla rampa del parcheggio sottostante.

Il blocco emergente, esclusivamente residenziale, seppur di sensibile altezza, possiede una compattezza di fondo data da un rapporto altezza/larghezza quasi paritetico: si è proposto pertanto una soluzione compositiva in grado di conferire una maggiore dinamicità/verticalità percettiva, uno slancio insomma verso il cielo. Si motiva in questo modo la ri-composizione di questa massa per approssimarla ad un insieme di tanti blocchi, stretti ed alti in diverso modo, per arrivare alla percezione di un insieme di edifici distinti ed accostati, al posto di una visione unitaria più massiva. Le tre facciate pertanto si “sfaccettano” in molte più componenti ad andamento verticale, accentuato da larghezze assai contenute: il risultato ambientale che si è cercato di ottenere è quello di “alleggerire” l'impatto visivo dell'intera costruzione suggerendo l'idea di un insieme di più costruzioni, con un'aggregazione composita più prossima alla scala urbana d'inserimento.

E' per questo che si è cercato un ritmo compositivo di facciata con diverse larghezze, profondità ed altezze di coronamento, cui è stato associato un'alternanza di materiali/colori chiaro-scurati, con superfici lucide ed opache. Per accentuare ancora di più questo effetto scenografico, sono state proposte delle evidente strombature negli imbotti di alcune parti aggettanti, (ai lati ed in copertura) per ottenere una maggiore profondità percettiva. Sempre per lo stesso motivo prospettico, a queste parti strombate è stato associato l'impiego di pannellature di rivestimento di colore scuro, di legno per esterni di diverse essenze, a simulare la domesticità di queste parti (spesso a giorno e di living) delle abitazioni che si proiettano all'esterno, con ampie terrazze abitabili, con tutta la “domesticità” ed il calore dei materiali per interni, come il legno pregiato a vista.

GET IN TOUCH:

Tel:  051 6145593  

Email: info@zaniratostudio.com

fax: 051 6154759 

Via Saragozza 233, 

40135 Bologna - ITALY

CONTACT US: