GET IN TOUCH:

Tel:  051 6145593  

Email: info@zaniratostudio.com

fax: 051 6154759 

Via Saragozza 233, 

40135 Bologna - ITALY

CONTACT US:

PORDENONE (PN)

COMUNE DI PORDENONE

RICOSTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA QUARTIERE TORRE

2018

Ente appaltante: COMUNE PORDENONE

Gruppo di progettazione: Arch.Claudio Zanirato

Collaboratori: A.Stazio, L.Piraccini, F.Marchetti

Superficie di progetto: 12.000mq

Superficie Utile Netta 3.400mq

Importo lavori: euro 6.650.000,00

La progettazione è stata pensata come un frammento urbano e paesaggistico, con tutta la sua complessità ed articolazione: una piazzetta di ritrovo iniziale media il passaggio tra lo spazio cittadino e le funzioni scolastiche e pubbliche, cercando di creare un “effetto città”. La forma irregolare dell’area scolastica obbligano l’imposizione di un disegno "ordinatore" del tutto: un asse funge da "cardo", dalla strada-parcheggio congiunge direttamente con la nuova scuola, passando dalla palestra, eleggendo pertanto una strada interna ad elemento aggregatore.
La nuova scuola si pone in fondo all’area assegnata per la ricostruzione, disponendosi longitudinalmente in questa e sviluppandosi per lo più su tre piani. Una piazzetta si colloca all’estremo opposto: una tettoia scultorea anulare su base esagonale incornicia una piazzetta d’incontro, tangente al parcheggio pertinenziale ed ad un percorso ciclo-pedonale, con la cancellata sulla recinzione introduce al percorso pedonale che lambisce la palestra-spogliatoi, confluendo nell’atrio principale della nuova scuola, posta come fondale della prospettiva così definita.
La forma esagonale delle nuove costruzioni scelta a modello è in grado mediare con tutte le parti, esistenti e nuove, come amalgama formale. Le nuove progettazioni si uniformano pertanto seguendo una logica modulare basata sulle geometrie dell'esagono, con coperture in parte a falde e finestre shed. Le nuove parti edificate scolastiche vere e proprie si articolano prevalentemente su tre piani ed in almeno 5 blocchi, con due ingressi separati e coperture unitarie, in parte con falde inclinate ed in parte piane (terrazze didattiche o solai per la posa di pannelli fotovoltaici), che si saldano in continuità.
Con questa composizione la nuova scuola si configura chiaramente come "comunità scolastica", fatta da parti che si aggregano similarmente ad una comunità urbana: le strade e le piazze, interne ed esterne, sono i luoghi comuni d'incontro e le attività formative avvengono in "cluster" semichiusi.